Volkswagen Typ.166

 Dati Kit
ModelloVolkswagen Typ.166 "Schwimmwagen
Produttore, scala
  
Italeri, scala 1/35, 72 pezzi
  
 Cenni storici
Soggetto VF 4368
Forza, livrea 48° Corpo dei Vigili del Fuoco
Luogo e periodo Mantova, 1951
Cenni storici
La Schwimmwagen è un veicolo militare anfibio per il trasporto leggero, prodotto dalla Volkswagen. Venne prodotto durante la seconda guerra mondiale fino al 1944 in circa 15.000 esemplari. Aveva la meccanica della Kübelwagen con motore a benzina potenziato e trasportava 4 persone. Il mezzo era un 4x4 con pneumatici speciali: aveva un'elica intubata dietro la carrozzeria, normalmente ripiegata verso l'alto per non essere danneggiata. Lo scafo era 'a ciambella', con i cassoni di galleggiamento presenti davanti e dietro. Il veicolo era molto piccolo ed agile e si dimostrò mobile sulla sabbia del deserto come sull'acqua.
Alla fine della guerra, il Comando dei Vigili del Fuoco di Mantova ne aveva recuperate circa 17 e almeno una dozzina di loro prestò servizio, ad esempio, durante l'alluvione del Polesine del 1951..
  
 Realizzazione
Produzione da scatola, decal autoprodotte
Colorazione Colori acrilici a pennello e aerografo
Tempistiche 16 ore | dicembre 2014
Ambientazione
  
Basetta in cartone
  
 Note
Modello riprodotto sulla base dell'esemplare esposto al Museo Storico dei Vigili del Fuoco di Mantova
  
 Foto soggetto originale



 W.I.P. - La costruzione del modello

Il kit è il classico Italeri 1:35, acquistato e iniziato molti anni fa, e poi abbandonato.


Dato che le diverse attività promozionali del Club si incrociano con quelle dei locali Vigili del Fuoco, ho deciso di restaurare il modello per farlo diventare un soggetto molto interessante utilizzato dai Vigili nel 1951 in occasione dell'alluvione del Polesine. Praticamente il mezzo in scala ha ricevuto lo stesso trattamento di quello originale.
Sverniciata la mimetica desertica precedente, sono passato a quella tipica rosso scura del Vigili del Fuoco.







Anche gli interni hanno ricevuto lo stesso trattamento.
Poi è venuto il turno delle decal, semplici da disegnare e stampate magistralmente dall'amico Kicco.





Poi sono passato alla fase di dettaglio, con l'aggiunta dei vari accessori, come la marmitta, l'elica intubata, il remo, la pala e le ruote. 





Dopo essere stata accessoriata, la Volkswagen ha ricevuto un lavaggio a olio Grigio di Payne che le ha anche tolto buona parte della lucidità precedente. Il tettuccio ha ricevuto delle lumeggiature ad aerografo con una tinta più chiara e una buona dose di trasparente opaco. Le gomme sono state impolverate solo sul battistrada utilizzando la polvere grattata dalla mina di una matita colorata grigia. La cinghia che tiene sollevata l'elica è riprodotta come l'originale utilizzando nastro di carta e del filo elettrico per la fibbia.








© Michele Raus | Club Modellismo Più Trento

Nessun commento:

Posta un commento